ParEmmeTiVi - Parrocchie di Mazzè, Tonengo e Villareggia

Parrocchie di Mazzè, Tonengo e Villareggia


La parola del Parroco

Carissimi.
Nei prossimi giorni di novembre facciamo memoria dei defunti delle nostre comunità: piccoli e grandi,
giovani e anziani, adulti e vecchi, fedeli, preti e suore, persone conosciute e amate, persone di cui abbiamo
conosciuto solo il nome e poi ancora…
Ma fare memoria, ci obbliga a pensare al cielo, noi che siamo presi dalle cose della terra. Ci ricordiamo che
il nostro vivere qui è per andare oltre, lassù nel mondo invisibile dello spirito. Ci attende l’eternità beata
anche se ci auguriamo che la nostra vita nel tempo possa ancora durare a lungo. La fede nel Signore Gesù,
morto, risorto, asceso al Padre ci aiuta a guardare senza illusioni le cose della terra e orientare il nostro
sguardo, ogni giorno verso il cielo, il Paradiso. Per tanti anni il Paradiso era chiamato spesso nei nostri
discorsi, non certo per fuggire da questa valle di lacrime, come preghiamo nella Salve Regina, quanto per il
desiderio di Dio, il desiderio di una pienezza di vita, il desiderio di raggiungere la felicità non di un momento,
ma la beatitudine eterna, il desiderio che si traduceva in impegno per vivere i comandamenti di Dio tra le
pieghe della vita quotidiana.
Se riflettiamo bene tutta la predicazione di Gesù, il Vangelo, è la buona novella del Paradiso e la predicazione
dei santi è incentrata sul Paradiso.
Dove c’è luce senza ombre, senza ostacoli, perché Dio tergerà ogni lacrima dei nostri occhi, non ci sarà
più la morte, né lutto, né lamento, né affanno, perché le cose di prima sono passate. E colui che sedeva sul
trono disse: “Ecco faccio cose nuove”.
Dove Dio padre ci attende e ci accoglie come figli e ci abbraccia con tenerezza di Padre e come dice la
Parabola “Il Signore ci farà mettere a tavola e passerà a servirci a quel banchetto eterno che ha preparato
per i popoli”.
Dove c’è Cristo con il suo sorriso da risorto, pieno di luce, di gioia e di pace. La parabola delle vergini
esprime un grido: ecco lo sposo andategli incontro e poiché Cristo con la sua morte in croce ha aperto le
porte del Paradiso, noi gli andiamo incontro perché li è la meta tanto desiderata: contemplare per sempre
quel volto glorioso del Signore.
Dove c’è il volto di Maria, la madre di misericordia e dolcezza nostra perché noi siamo stati consegnati a
Maria, la madre di Gesù e Gesù dice a Giovanni: “Ecco tua madre”. In Giovanni quindi noi siamo stati
affidati in terra e in cielo a Maria.
Dove c’è il coro degli angeli che ci hanno custodito nel cammino su questa terra. Essi accorrono per
accogliere la nostra anima e presentarla al trono dell’Altissimo per cantare in eterno: “Gloria a Dio nel
più alto dei cieli”.
Dove ci sono i santi a cui affidiamo ogni giorno la nostra vita e tra questi i nostri santi patroni e tanti altri
che veneriamo nei nostri paesi insieme a quei santi ai quali siamo più legati personalmente attraverso la
nostra devozione.
Dove c’è la presenza di coloro che abbiamo amato e che ci hanno amati, il cui spirito è qui, invisibile, ma
realmente presente e vivo, felice accanto a noi e dove siamo noi.
Quindi a ragione il Vangelo che ci ha suggerito fiducia e speranza.
Non sia turbato il vostro cuore, abbiate fede in Dio e in Gesù che è andato in Paradiso a prepararci un posto,
a prenderci con lui.
Vado a prepararvi un posto, scrive un autore commentando questo Vangelo. Amo pensare che anche i nostri
morti siano impegnati a prepararci un posto che, in realtà, non è un posto, ma un abbraccio di due mani
pronte ad accoglierci in un gesto di tenerezza, una festa grande con Dio Padre che a tuti confida la sua gioia
dicendo: “Questo mio figlio era morto ed è tronato in vita, era perduto ed è stato ritrovato”. Infatti Santa
Faustina ha scritto: “Quanto più grande è la miseria, pensiamo alla parabola del figliol prodigo, tanto
maggiore è il diritto che l’anima ha alla mia misericordia, le dice il Signore, perché io desidero salvarle tutte,
non ho escluso nessuno perché la sorgente della mia misericordia venne placata dalla lancia sulla croce per
tutte le anime.
Aggiungo tre interrogativi per la nostra vita che il vescovo Bruno Forte ha scritto pensando alla morte di San
Francesco d’Assisi:
Amo la vita? So riconoscere in essa ogni suo aspetto, la presenza di Dio e dei suoi doni?
Mi abbandono fiduciosamente a Dio, lasciando che sia Lui a condurmi verso l’ultima sponda e a
traghettarmi nell’ultimo sguardo?
Amo Gesù più della mia vita e più della paura della morte? Il Figlio di Dio, crocifisso e risorto dai morti
per noi, ci dia luce e forza e ci conduca ai pascoli della vita, portandoci tra le sue braccia di buon Pastore
in Paradiso.
A tutti un cordiale augurio. Mi auspico di vedere una buona partecipazione alle liturgie dei Santi e dei defunti
e per la festa patronale di San Martino a Villareggia.

don Alberto Carlevato
prevosto di Mazzè e Tonengo
pievano di Villareggia




Tel. 338 40 94 591
paremmetivi@altervista.org

don Alberto Carlevato
pievano di Villareggia
prevosto di Tonengo e Mazzè


CELEBRAZIONI DEI SANTI E DEI DEFUNTI
Giovedì 1 novembre 2018: Solennità di Tutti i Santi
PARROCCHIA DI MAZZE’
Ore 9.30 S. Messa solenne e processione al cimitero.
PARROCCHIA DI VILLAREGGIA
Ore 11.30 S. Messa solenne e processione al cimitero; deposizione della Corona di
Alloro, discorso del Sig. Sindaco e benedizione al monumento dei caduti.
Dalle 14 alle 17 in Casa Parrocchiale si raccolgono le offerte in suffragio dei
parrocchiani defunti.
Ore 18.30 S. Messa vespertina
PARROCCHIA DI TONENGO
Ore 15.00 S. Rosario, litanie e S. Messa solenne e processione al cimitero.
Venerdì 2 novembre 2018: Commemorazione dei fedeli defunti
PARROCCHIA DI MAZZE’
Ore 9.30 S. Messa nella chiesa di San Rocco.
Ore 14.00 S. Rosario al cimitero
PARROCCHIA DI TONENGO
Ore 15.00 S. Rosario al cimitero
Ore 20.30 S. Messa animata dal Coro “La Genzianella”
PARROCCHIA DI VILLAREGGIA
Ore 16.00 S. Rosario al cimitero
Ore 18.30 S. Messa animata dalla Corale Villareggese
UN CORDIALE INVITO A PARTECIPARE





Home


ORARI DELLE SANTE MESSE

Feriali

ore 08.00 Mazzè (Chiesa di San Rocco)

ore 09.00 Tonengo

ore 18.30 Villareggia


Pre Festivi

ore 17.30 Mazzè (Chiesa di San Rocco)

ore 18.30 Tonengo

ore 20.00 Rocca di Villareggia

Festivi

ore 08.30 Barengo

ore 09.30 Mazzè (Chiesa Parrocchiale)

ore 10.30 Tonengo

ore 11.30 Villareggia

ore 18.30 Villareggia

Eventuali cambiamenti di orario verranno comunicati con anticipo.

NB: per qualsiasi necessità telefonare a Don Alberto Carlevato: 338 409 4591.










Mazzè

Parrocchia

dei

SS. Gervasio e Protasio




Foto delle nostre chiese - I nostri Santi Bollettino [PDF]

Parrocchia di Mazzè
Orario delle Sante Messe


Feriali:
ore 08.00 - Chiesa di San Rocco

Festive del Sabato:
ore 17.30 - Chiesa di San Rocco

Festive:
ore 08.30 - Chiesa  di  Barengo
ore 09.30 - Chiesa Parrocchiale




Tonengo

Parrocchia

di

San Francesco d'Assisi



Foto delle nostre chiese - I nostri Santi


Parrocchia di Tonengo
Orario delle Sante Messe

Feriali:
ore 09.00    Chiesa Parrocchiale di Tonengo

Festive del Sabato:
ore 18.30    Chiesa Parrocchiale di Tonengo

Festive:
ore 10.30    Chiesa Parrocchiale di Tonengo









Villareggia

Parrocchia

di

San Martino Vescovo



Foto delle nostre chiese - I nostri Santi Bollettino [PDF]




Parrocchia di Villareggia
Orario delle Sante Messe

Feriali:
ore 18.30    Chiesa  Parrocchiale

Festive del Sabato:
ore 20.00    Rocca di Villareggia

Festive:        
ore 11.30    Chiesa Parrocchiale
ore 18.30    Chiesa Parrocchiale









Moncrivello

Santuario della Beata Vergine del Trompone



Foto del Santuario - I nostri santi Bollettino [PDF]



Santuario B.V. del Trompone
Orario delle Sante Messe

Feriali:                 ore 18:00

Sabato Festive:    ore 18:00

Festive:                ore 10:00
 



Bollettino Parrocchiale Completo


Risveglio Santi 2016

Il Risveglio - 15 Dicembre 2016
Il Risveglio - 27 Ottobre 2016
Bollettino Autunno 2016
Il Risveglio - 26 Maggio 2016
Il Risveglio - 04 Febbraio 2016
Il Risveglio - 17 Dicembre 2015
Il Risveglio - 29 Ottobre 2015
Il Risveglio - 28 Maggio 2015
Il Risveglio - 12 Febbraio 2015
Il Risveglio - 11 - 04 Febbraio 2016 Dicembre 2014
Il Risveglio - 23 Ottobre 2014
Il Risveglio - 05 Giugno 2014
Il Risveglio - 24 Ottobre 2013
Bollettino Autunno 2013
Il Risveglio - 30 Maggio 2013
Il Risveglio - 07 Febbraio 2013
Bollettino Natale 2012
Bollettino Autunno 2012
Bollettino Inverno 2011
Bollettino Autunno 2011


Contatti - Parrocchie di Mazzè, Tonengo e Villareggia


Home - Parrocchia di Mazzè - Parrocchia di TonengoParrocchia di Villareggia - Santuario del Trompone - Contatti -  link




Mazzè Tonengo Villareggia

Per qualsiasi necessità potete telefonare a Don Alberto Carlevato:

Tel. 0161-45170

Cell. 338 409 4591
e-mail paremmetivi@altervista.org





Grafica e automazione Web di Luigi D. CAPRA